SPAZIO GIORGIO OSTINI
Il laboratorio in cui Giorgio Ostini ha lavorato per tanti anni con lo spirito baubaus, raccoglie ora alcune sue opere e una prima parte dell’archivio di Giorgio e Miranda Ostini e dell’associazione Amici di Cuirone. Questo piccolo e operoso spazio continuerà a vivere nel segno della creatività anche ospitando lavori di altri artisti e per chiunque voglia conoscere sia il poliedrico lavoro di Giorgio, artista che amava definirsi solo artigiano, sia le iniziative della associazione, lo spazio è sempre visitabile su appuntamento e l’ingresso è gratuito.

Indirizzo
Spazio Giorgio Ostini – Via San Materno 9b
21029 Cuirone di Vergiate VA
Tel +39 0331946645 miranda.baratelliostini@gmail.com


 
4-5 novembre 2017
ARTI E MESTIERI: IL PANE
IMMAGINI
DI GABRIELLA MAGGIORA, SONIA CUCCO E LUCA BRUNELLI

Uno sguardo poetico sulla rappresentazione del pane come elemento di comunione, di lavoro e di nutrizione che descrive l’evoluzione della ricerca degli autori per creare immagini personali che possano “significare”, realizzata nei primi due mesi di partecipazione al laboratorio proposto da Foto Kabex di Varese.

Questo appuntamento è infatti solo la prima tappa del
'Laboratorio di ricerca creativa attraverso la fotografia'
a cura di Karen Berestovoy e Marco Mari Grego.

Il laboratorio è rivolto a chi desidera approfondire la tecnica fotografica e l’estetica e fare un’esperienza individuale e di gruppo. Iniziato a settembre, questo laboratorio proseguirà fino a febbraio 2018 mentre il fil rouge del laboratorio successivo sarà… il vino!
Per maggiori informazioni kabex@yahoo.com

 
Coltivare la biodiversità
Da domenica 19 marzo 2017, la mostra riapre per tutta la primavera nei giorni di sabato e domenica con ingresso libero, orari 10-13 / 15-18. Nei giorni feriali visite gratuite a mostra e antico forno per scuole e associazioni. Prenotazioni Tel 0331 946645 - 347 2349595
 
1 - 30 ottobre 2016
COLTIVARE LA BIODIVERSITA':
un percorso per farlo a casa tua, ogni giorno


“Laudato si’, mi’ Signore, per sora nostra matre Terra, la quale ne sustenta et governa, et produce diversi fructi con coloriti flori et herba.” In questo bel cantico san Francesco d’Assisi ci ricordava che la nostra casa comune, la Terra, è come una sorella con la quale condividiamo l’esistenza, e come una madre bella che ci accoglie tra le sue braccia. Nel suo recente messaggio ai popoli, un altro importante Francesco… affronta il tema della conservazione della casa comune e del rispetto che le dobbiamo, invitandoci a una profonda riflessione e a un cambiamento, cui ognuno di noi può contribuire in molti modi nel suo vivere quotidiano e in particolare nel suo rapporto la Natura.

Il lavoro che presentiamo, frutto dello studio ‘sul campo’ di Mario Mamone e Manuela Campagnani, residenti a Cuirone, guarda in particolare al contesto locale, la biodiversità pedemontana delle prealpi lombarde e in particolar modo della zona del varesotto, per proporre un percorso corredato da semplici suggerimenti per la conservazione e il recupero di biodiversità a ‘casa nostra’.
 
7-28 maggio 2016
Ermanno Besozzi ritratto da amici
Fotografie di Gian Barbieri, G.Berengo Gardin, G.Cigolini, R.Milano, Studio 15

‘Aviatore in Africa, motorista collaudatore in fabbrica di aerei, soprattutto esploratore del suo territorio e del suo cielo’, come ne ha scritto Enrico Baj cui lo legava una profonda amicizia, Besozzi è noto pittore ed artista varesino, protagonista di numerose mostre personali e collettive di grande prestigio.
Dall’archivio curato dal figlio Walter, un’affettuosa testimonianza dell’intensa vita di Ermanno negli scatti di fotografi e artisti amici.
inaugurazione sabato 7 maggio - ore 16
orari mostra sabato e domenica ore 10 - 13 / 15 - 18 ingresso libero
 
9 -17 aprile 2016
Arte Lab Mercallo 2016
Da alcuni anni presso il suo studio a Mercallo, la scultrice Laura Branca tiene lezioni di tecniche della scultura e del disegno dal vero. Sotto lo sguardo di Laura che aiuta a sviluppare la creatività di ogni allievo cercando di dargli gli strumenti giusti per farlo, gli allievi eseguono le proprie esercitazioni: c'è chi disegna, chi modella in creta e chi scolpisce in marmo..
In questa occasione vengono presentate al pubblico le opere di Clara Zantomio, Monia Lo Presti, Nadia Mazzei, Marica Lupi, Marisa Gusella, Uwe Habenicht, Marta Micheluzzi, Antonella Tornesello, Daniele Foglia, Anna Randi, Roberta Garbuzzi, Kristien Vandecasteele.
inaugurazione sabato 9 aprile - ore 16
orari mostra sabato e domenica ore 10 - 13 / 15 - 18 ingresso libero
 
8-28 marzo 2016
I disegni di Katia
Il richiamo alla vitalità della natura che sempre rigenera, nei disegni di Katia Baratelli presentati in questa sua prima esposizione al pubblico. Protagonisti i fiori: colorati, improbabili, graffianti e sinceri, esprimono il bisogno di partecipare e la voglia di sognare, ancora, di un universo femminile pieno di segni, sogni, speranze.

inaugurazione martedì 8 marzo - ore 18/21
orari mostra sabato e domenica ore 10 - 13 / 15 - 20 ingresso libero
in altri giorni su appuntamento 335 6666894, miranda.baratelliostini@gmail.com
 
22 maggio - 12 dicembre 2015
I primi 100 anni della Scuola Materna di Cuirone
La mostra documentale curata dall'associazione Amici di Cuirone in occasione dei festeggiamenti per il centenario dell'istituzione cuironese, prosegue dal 30 maggio presso la sede dell'associazione.

Con grande interesse ed entusiasmo abbiamo raccolto l’invito a curare una mostra sulla storia del nostro asilo. L’occasione ci ha permesso di accedere all’archivio storico, che ha rivelato un patrimonio di documentazione che riguarda il periodo dai primi del '900 agli anni '60.
Si è così avuta conferma che il 1915, oltre ad essere il primo di erezione a ente morale dell’asilo, fu anche l’anno di costruzione della sua attuale sede, e forse il momento più importante nella storia di questa Istituzione e della Comunità cuironese tutta.

Innumerevoli sono i documenti che testimoniano il sostegno dei tanti benefattori e di come la collettività abbia attivamente partecipato, con il proprio lavoro, con sottoscrizioni, con donazioni, alla realizzazione di un obiettivo sentito sia come necessità che come patrimonio comune.

Con l’augurio che questi siano davvero i primi 100 anni della Scuola Materna di Cuirone’, invitamo a visitarla e magari aiutarci ad arricchirla con nuove foto e testimonianze.
Orari apertura mostra di sabato e domenica: 10-13/15-18. Ingresso libero

Nella foto il nonno di Giorgio Ostini, l'attivissimo e instancabile Giuseppe Colombo che fu presidente dell'asilo di Cuirone dal 1913 al 1960
 
21-22 marzo 2015
E' PRIMAVERA!
In un mondo di lingue,
nel mondo delle lingue…
la primavera ha molti nomi
ma in ogni paese, con il suo arrivo si festeggiano
la fine dell’inverno e il rinnovarsi della natura.
Il nostro è un piccolo omaggio colorato
e di benvenuto alla primavera,
unito a un augurio di pace, serenità,
rinnovamento.

 
8 - 30 novembre 2014
Da legno a segno
Le strutture composte di legna da ardere che da alcuni mesi possiamo vedere nel campo prospiciente la strada provinciale per Varese, attirano l’attenzione di molte persone.Il loro autore, il signor Ferruccio Piazza, ha scelto per loro nomi di personaggi e scene della mitologia classica e tuttavia, con molta semplicità le presenta come ‘opere della natura’.
E così Bellerofonte, Chirone, Arpia, Pegaso, Minerva… sono lì, esposti alle bizzarrie del tempo ad affrontare il loro destino naturale, ma nel frattempo hanno stimolato altri vitali percorsi artistici.

Partiti dalla curiosità per quelle strane installazioni, Roberto Calvino e Roberto Brugnoni, hanno realizzato foto-grafie e acqueforti che presentano in una mostra dal significativo titolo ‘Da legno a segno’.
Orari mostra: sabato e domenica dalle ore 15 alle 18.
Inaugurazione sabato 8 novembre ore 17.
 
da luglio a ottobre 2014
Nipoti e nipotastri, amici e figli di amici, collezionano e ricordano con simpatia i 'seriali' natalizi di Giorgio, piccole opere realizzate con materiali di recupero, legno, metallo, carta, mescolati con tanto affetto. Insieme a ricordi di viaggio, divertimenti, disegni e progetti all'insegna di una creatività libera unita a una grande maestria, sono in mostra da luglio ad ottobre. Orari mostra: sabato e domenica ore 15-18 ingresso libero, in altri giorni su appuntamento.
Info: amicidicuirone@gmail.com
 
24 marzo - 28 aprile 2013
Ripresentiamo alcuni documenti della mostra che alla sua prima edizione, nel 1987, venne visitata da più di 200 persone adulte e, soprattutto, da 270 alunni delle classi II e III delle Scuole Medie di Vergiate. Ragazzi allora, adulti oggi che hanno circa quarant’anni e che nell’arco di questi 26 anni hanno presumibilmente messo sù famiglia.L’auspicio è che anche i loro figli abbiano curiosità di conoscere il passato del loro territorio e sappiano conservarne memoria nel progettare il loro futuro.
In esposizione anche studi, disegni e modelli in cartoncino di case tipiche di Cuirone realizzati nel corso degli anni da Giorgio Ostini per l’associazione Amici di Cuirone, a testimonianza dell’amore per il suo paese.

Apertura sabato e domenica: orari 10-13/15-18
Visite guidate per le scuole nei giorni feriali al mattino su prenotazione
info: amicidicuirone@gmail.com
 
13 - 31 dicembre 2012
AFFETTISPECIALI
Fotografie di Antonio De Luca

Inaugurazione giovedì 18 dicembre ore 18
giorni e orari apertura: sabato e domenica 10-13 / 15-18


“…40 ritratti che hanno in comune la stessa emozione: sono tutti 'affetti speciali'. E siamo già in tema. Lui, per me, è un affetto speciale. E’ un amico. Questo conta…”
da AffettiSpeciali di Laura Terzoli

Antonio De Luca, artista multimediale, nato a Montagnareale (ME) nel 1956, vive e lavora a Milano. Professionista dal 1980 ha lavorato e pubblicato per numerose case editrici, tra le quali Rizzoli, Mondadori, Rusconi, Condè Nast, Elle Japon, Madame Figarò, Cairo Editore. Ha realizzato video pubblicitari, cataloghi, calendari, pubblicazioni per BGS, HDMWE, Satchi&Satchi, Fiat immagine, Blue imp., Azzurra, Sbernadori Del Conte, Ricordi BMG, IVECO, Pirella&G, Red Cell, Penno advertising, Olivetti, MPIO e altri.Ha partecipato a numerose esposizioni e concorsi d’arte nazionali e internazionali con importanti riconoscimenti, tra i quali Montblanc Art Project 2001 con il video Bohéme a Tokyo e Sidney, e ArtDonkeyPrize (sezione fotografia) nel 2011 con l’opera Era mio padre. Nel 2011 ha partecipato alla 54°Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia (Padiglione Italia) con l’opera 240 Perché i mendicanti vivono ancora.
 
17 - 25 novembre 2012
A tavola...che Storia!
mostra di menù storici dall'archivio di Pietro Tenconi
Inaugurazione sabato 17 novembre ore 17
Giorni e orari apertura: sabato e domenica 10-13 / 15-18,
nei giorni feriali il mattino su appuntamento


La nascita del menu, inteso come cartoncino posto a tavola a disposizione dei convitati, è relativamente recente. Il termine francese non vuol dir altro che minuta, ovvero l’appunto che il capo cuoco o il maggiordomo stilava ogni giorno presso il sovrano, il nobile, il diplomatico, il padrone di casa aristocratica, il ricco borghese, in base alla disponibilità della dispensa, del mercato e della propria creatività. Si fa comunemente risalire il suo uso all’inizio dell’Ottocento, per merito del principe russo Alessandro Borisovic, ambasciatore dello zar Alessandro I° a Parigi. che determinò la trasformazione dal servizio alla francese al servizio alla russa. I menù, arricchiti spesso di illustrazioni di grandi artisti, diventano, magari con la raccolta della firma di qualche personaggio famoso, souvenirs di importanti occasioni e saranno così testimoni, da quel momento in poi, di valori culturali, storici, sociali e naturalmente gastronomici.

Instancabile nonostante l'età, 87 anni lo scorso febbraio, Pietro Tenconi è stato fondatore e animatore della Pro Loco di Gallarate e motore di tante iniziative per la conservazione delle identità culturali locali e non solo. Da sempre è un vorace collezionista di documenti delle tradizioni più disparate, dalla poesia dialettale alla cultura della tavola, di cui i menù sono una straordinaria testimonianza. Un mare di materiale in cui abbiamo ‘pescato’ alcuni pezzi significativi per un affettuoso omaggio alla sua presenza culturale sul territorio varesino e per un contributo di curiosità storico gastronomiche alla prima edizione della Festa del Pane
 
29 settembre -14 ottobre 2012
PAESAGGI INTERIORI
opere di Ferruccio Marinosci
inaugurazione sabato 29 settembre 2012 ore 18
giorni e orari apertura: sabato e domenica 10-13/15-19
nei giorni feriali al mattino su appuntamento

Una velatura di nubi, la chioma di un filare di piante, rocce, un tratto d' acqua...Luoghi veri o di fantasia? Poco importa. Un senso di libertà pervade tutta l'opera di Marinosci. La sensibilità che traspare nel riprodurre con semplicità luoghi dove l’impronta dell’uomo ancora non si distingue, si raccoglie in meditazione e invita a guardare oltre. L’animo respira, sospeso nella vastità dello spazio.

Ferruccio Marinosci, nato a Francavilla Fontana nel 1958, vive e lavora ad Arcumeggia (VA). Elementi fondamentali del suo lavoro sono spazio, luce, colore, uniti a una particolare capacità di indagare aspetti pittorici appartenenti alla pittura figurativa che affonda le sue radici espressive nell’origine della pittura del paesaggio lombardo.
 
9 - 24 giugno 2012
sabato 9 giugno ore 16, inaugurazione
sabato 9 giugno ore 21,conferenza e videoproiezione, incontro con l’autore presso BIBLIOTECA COMUNALE
piazza Enrico Baj 16, Vergiate
Giorni e orari apertura mostra: sabato e domenica 10-12 / 16-19


Il terminatore in Astronomia è la linea che sulla Luna o su un pianeta separa/unisce l’emisfero illuminato dal Sole dall’emisfero in ombra.
E’ quindi un confine mobile, di aspetto mutante, sempre in evoluzione, ed è una formidabile metafora del concetto di confine nei suoi più svariati piani e significati: fisici, geografici, psicologici e spirituali. Confine inteso come luogo di congiunzione di luce e ombra, terra e cielo, sogno e realtà, passato e futuro, vita e morte. Le foto esposte ritraggono principalmente paesaggi naturali e urbani in bianco e nero, eseguite tra il 1978 e il 1982 con pellicole di grande formato e stampate al carbone in digitale da Roberto Forlano stampatore a Mendrisio (CH). La più antica tecnica di ripresa unita alla più moderna tecnica di stampa hanno finalmente permesso all'autore di raggiungere gli effetti voluti per dimensioni, definizione, e resa dei toni nella realizzazione delle immagini che, per la prima volta, vengono proposte al pubblico


Francesco Fumagalli,nato a San Pellegrino Terme BG,risiede a Bregazzana di Varese dal 1983. Fotografo professionista specializzato in fotografia d’arte, ha realizzato pubblicazioni per case editrici quali Electa, Rusconi, Silvana Editrice, Bolis, Ferrari Editore. Dal 1980 al 1988 ha curato la parte iconografica per la catalogazione di opere d’arte per la Soprintendenza ai beni culturali della Regione Lombardia e per il Museo Diocesano di Arte Sacra della diocesi di Bergamo e condotto campagne fotografiche nell’area varesina e nel Canton Ticino per l'Ente per il Turismo Ticinese. Dall’età di 12 anni è dedito all’osservazione del cielo, attività che diventa con gli anni non più solo un passatempo, ma, con progressione, fattore di crescita interiore, di disciplina mentale e di appassionato lavoro. Fondatore e membro del Groupe Européen d’Observation Stellaire dal 1975, è docente di Astronomia presso alcuni Licei della Svizzera Italiana e responsabile degli Osservatori astronomici del Monte Generoso, del Monte Lerma e di Calina di Carona nel Canton Ticino. Nel 2007 l'asteroide 92585 è stato battezzato col suo nome.
 
13 - 23 ottobre 2011
THEODOROS KANTZILIERIS
artista greco e amico di lunga data, espone alcune sue opere in occasione dell'inaugurazione dello Spazio Giorgio Ostini
 
dicembre 2009
articolo La Provincia
 

Sitonline by Euweb.it